13/06/2024 ore 16:48
Terni: riparte Tele Galileo, la storica emittente ternana è stata presentata a Palazzo Spada
Era marzo del 2021 quando arrivò la notizia della chiusura della storica emittente ternana Tele Galileo. Fu un brutto colpo per l'editoria radiotelevisiva non solo ternana, ma dell'intera Umbria. A distanza di tre anni, grazie alla caparbietà di un manipolo di collaboratori e alle grandi capacità di un personaggio come Sandro Corsi, registriamo con piacere la rinascita dell'emittente che da alcuni giorni è tornata a farsi "vedere" sul canale 114 del digitale terrestre. Una conquista importante che da allo storico marchio Galileo un giusto e meritato riconoscimento e che permette a Terni di avere nuovamente a disposizione una voce che ha fatto la storia sul fronte dell'informazione locale. Non a caso, da quando Galileo ha ripreso a trasmettere, sul canale 114 appaio di continuo vecchi filmati risalenti a fatti accaduti in città negli anni 80 e 90. Molti di questi sono legati alla Ternana, ma tanti altri riguardano lotte sindacali e crisi che in quegli anni si registrarono all'interno delle maggiori fabbriche del comprensorio. Insomma Tele Galileo è una sorta di archivio storico di Terni e non avere più la possibilità di poter rivedere certi filmati e certe trasmissioni sarebbe stato un grave danno per la città. Come del resto lo sarebbe stato se la televisione con sede in Corso Tacito, non avesse ripreso a trasmettere, come invece è accaduto. Galileo Television, così si chiama oggi Tele Galileo, è stata presentata nel corso di una conferenza stampa che ha avuto luogo a Palazzo Spada. Galileo, come detto sopra, ha fatto la storia della città attraverso un’informazione capillare, a partire dal lontano 1978 quando venne inaugurata la radio, la cui sede si trovava in via Barbarasa. Ad annunciare la riaccensione del canale televisivo è stato Sandro Corsi, il presidente della società cooperativa di comunità "Nuova Galileo", che ha fatto gli onori di casa. Alla cerimonia erano presenti Alessandra Pernazza, il direttore Maurizio Moriconi e Giancarlo Giovannetti. In sala era presente anche una delegazione della Ternana calcio composta dal Direttore operativo Giuseppe D’Aniello e dal responsabile della comunicazione Lorenzo Modestino. Il presidente Corsi ha ripercorso i passaggi antecedenti alla riaccensione del canale, ricordando che oltre al canale 114 del digitale terrestre per la televisione, da oggi è dispomnibile anche il 750 per la radio ascoltabile da tv. Oltre a questo è da sempre disponibile l’apposita App per ascoltare la radio. "Tramite il tavolo degli editori – ha affermato Corsi - abbiamo fatto fare una rilevazione, relativa al primo trimestre dell’anno in corso. La nostra media è di quasi 14mila radioascoltatori giornalieri. Un dato sicuramente significativo. Il nostro intento è quello di coinvolgere la città, anche sotto il punto di vista del volontariato. La nostra è una realtà aperta a tutti. Pensiamo che la tv possa essere un passo di ulteriore sviluppo anche per la parte commerciale". La nuova Tele Galileo si potrà vedere, oltre che in molte località dell’Umbria, anche in altre del nord del Lazio.
9/5/2024 ore 16:55
Torna su