25/05/2022 ore 08:14
Terni: la Ternana Calcio ha presentato il progetto definitivo del nuovo stadio "Liberati" e della Clinica
La Ternana Calcio ha presentato il progetto definitivo del nuovo stadio "Liberati" e della clinica privata. In precedenza c'era stata la consegna dei plichi, presso il Comune di Terni. Quindi presso la sede sono stati svelati i dettagli relativi al progetto che passerà ora all’esame della Regione. All'incontro con la stampa erano presenti il sindaco Leonardo Latini, il project manager Sergio Anibaldi ed il vicepresidente Paolo Tagliavento. Il presidente della Ternana Stefano Bandecchi era collegato da remoto. "Oggi - ha detto il numero uno della società rossoverde - è una giornata storica. La città di Terni prova a cambiare marcia. Mettiamo nelle mani del sindaco un progetto ambizioso. Ho sentito dal primo giorno in cui sono arrivato i tifosi della Ternana sognare un nuovo stadio. La giornata di oggi rappresenta una rinascita". Ha parlato poi il vice presidente rossoverde Paolo Tagliavento. "In questi anni tutto quello che abbiamo detto e promesso è stato fatto. Siamo orgogliosi e certi che questo sarà l'inizio di un cammino". Il project manager Sergio Anibaldi è entrato nei dettagli che ha illustrato alla platea. "Siamo arrivati a compimento - ha detto -, di un lavoro imponente. In circa sette mesi abbiamo studiato, approfondito e risolto diverse questioni. Alla fine il progetto definitivo dell'opera pubblica è completato dal progetto di permesso di costruire la clinica privata. Ringraziamo l’amministrazione comunale per i tempi celeri nei quali ha lavorato. Il progetto si completa della bozza di convenzione ovvero quel contratto che disciplinerà i rapporti per l'autorizzazione, la concessione e la gestione. Adesso si apre una seconda fase. L'amministrazione comunale verificherà la rispondenza degli elaborati, in linea con le indicazioni normative ossia del codice degli appalti. Una volta verificata la rispondenza sarà possibile inviare il tutto alla Regione che avrà l'onore e l'onere di convocare la conferenza dei servizi decisoria. Se chiusa in maniera positiva ne decreterà la pubblica utilità. Riguardo alla clinica Anibaldi ha detto: "Il convenzionamento non è delle due Usl di competenza ma di tutti gli abitanti della Regione. Noi ci aspettiamo un riequilibrio in ambito di Piano regionale sanitario. La nostra proposta si colloca su principi di legittimità e trasparenza". Per quanto riguarda i numeri riguardanti il progetto, è stato spiegato che "i costi dell'investimento sono aumentati significativamente. Abbiamo chiuso - ha detto Anibaldi -, con un piano degli investimenti arrivato a 62 milioni, a cui si devono aggiungere le spese tecniche di 1,7 circa. Nell'operazione è prevista la realizzazione del sottopasso carrabile. Gli anni di concessione sono diventati 44: tre di progettazione e costruzione ed i restanti per il ritorno sull’investimento. L'area di intervento è di 17 ettari a cui sommiamo cinque ettari di 'Ternanello'. La realizzazione della clinica è direttamente collegata a quella dello stadio per un discorso relativo al ritorno sull’investimento. Se la togliamo non sarebbe possibile tutto ciò. Nel cronoprogramma che abbiamo redatto la firma della convenzione è prevista, se tutto va nei tempi giusti, entro settembre 2022. Poi ci sono tre mesi per il progetto esecutivo. Successivamente l'approvazione, le tre fasi costruttive. Il completamento è previsto entro maggio 2025". Sarebbe davvero bello che l'inaugurazione del nuovo stadio cadesse nel 2025, anno in cui si festeggerà il centenario della storia della Ternana Calcio.
8/2/2022 ore 23:15
Torna su