05/06/2020 ore 16:45
I carabinieri arrestano un 35enne ed un 30enne che spacciavano eroina nei pressi dell'ospedale
Ci sono voluti alcuni mesi di costanti pedinamenti e controlli, ma alla fine i malviventi sono caduti nella rete. Grazie ad un ottimo lavoro effettuato dai carabinieri del nucleo investigativo, coordinati dal capitano Marco Belladonna, hanno tratto in arresto due uomini per spaccio di eroina. Le indagini dei militari ternani erano cominciate lo scorso mese di gennaio attraverso la individuazione di due tossicodipendenti ternani pregiudicati, che rifornivano di eroina, nei pressi dell’ospedale, altri tossici. Dopo alcuni mesi di appostamenti e di pedinamenti e dopo aver recuperato una decina di dosi di stupefacente ed aver segnalato tre persone alla prefettura di Terni per detenzione ad uso personale di droga, i carabinieri hanno ottenuto dal Gip del Tribunale, Maurizio Santoloci, due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confornti dei due: D.S., 30 anni, operaio, pregiudicato e F.D., 35 anni disoccupato, pregiudicato.Nei confronti di un terzo uomo, C.G. di 33 anni operaio ed incensurato, è stata invece comminata la misura cautelare della presentazione alla polizia giudiziaria, poichè quest’ultimo secondo gli inquirenti sembra svolgesse solo un ruolo marginale nei confronti dei due arrestati, limitandosi ad accompagnarli sul luogo dello spaccio con la sua vettura. Le indagini sono state coordinate dal pubblico ministero Elisabetta Massini. Questa operazione di servizio pone l’accento sull’attenzione che l’Arma di Terni ha nei confronti del sempre più dilagante fenomeno dello spaccio di droga ed in particolare di quello commesso nelle vicinanze di scuole, ospedali ed altri luoghi di aggregazione e di interesse pubblico notoriamente sfruttati per questo genere di illecito.
8/7/2010 ore 14:35
Torna su