05/06/2020 ore 18:30
Litiga con il marito e si allontana da casa, ritrovata due giorni dopo dalla polizia
Se ne va di casa mettendo in allarme il marito che si rivolge alla polizia. Ma la donna viene rintracciata il giorno dopo in un appartamento della periferia cittadina, in buone condiizioni di salute ed anche sorpresa di essere "ricercata". E' successo a Terni, dove un uomo di origini piemontesi ma residente nel nostro capoluogo da diversi anni, ha denunciato la scomparsa della propria moglie, una donna di 40 anni di origine siciliana. L’uomo ha riferito di essere rientrato dal lavoro intorno alle 21 e di non aver trovato la moglie all’interno della sua abitazione; ha aggiunto di aver provato invano a mettersi in contatto con lei telefonicamente ma di non esserci riuscito dato che il cellulare era sempre spento. Ha atteso invano tutta la notte e la mattina successiva, poi non avendo notizie della moglie, si è rivolto alla polizia, preoccupato anche del fatto che - a suo dire - la donna era affetta da gravi patologie e che recentemente aveva subito un intervento neurochirurgico. La squadra mobile ha subito avviato le indagini e dopo poche ore ha appurato che la donna, prima di spegnere il telefonino, aveva avuto un contatto telefonico dalla zona di Cesi. Le ricerche sono state quindi ristrette in quella zona e nella mattinata successiva i poliziotti hanno rintracciato la signora all’interno di un appartamento in zona Gabelletta. La donna è sembrata abbastanza sorpresa e in stato confusionale ed ha dichiarato di aver abbandonato l’abitazione familiare per alcune incomprensioni coniugali e di aver spento il telefonino solamente perché la sua batteria aveva esaurito la carica.
25/5/2010 ore 13:40
Torna su