04/12/2020 ore 20:53
Terni: è di nuovo braccio di ferro tra Confcommercio e Comune sull'utilizzo dei tavoli all'aperto
Tornano le polemiche riguardanti l'utilizzo dei tavoli all'aperto da parte dei gestori di bar, pu e ristoranti. Ieri l’assessore alla mobilità e suolo pubblico del Comune di Terni ha incontrato le associazioni di categoria del commercio che gli avevano richiesto di anticipare al primo aprile la collocazione all’aperto di tavoli e sedie di pub e bar precedentemente fissata al 24 aprile. L’assessore ha però condizionato tale apertura all’anticipazione generalizzata di mezz’ora nello sgombero serale degli stessi tavoli. "Mai come quest’anno - dicono dalla Confcommercio -, sull’onda lunga della crisi, servirebbero piccoli incentivi per far tornare più avventori in queste tipologie di locali che tanto contribuiscono a rendere vivo ed attrattivo il centro cittadino e che con i loro più di trecento giovani e giovanissimi addetti costituiscono una delle poche positive eccellenze di occupazione professionalizzata. Ovviamente i gestori dei locali intendono sottrarsi al 'baratto' di qualche giorno in più per molte mezz’ore in meno e tornano a porsi la fatidica domanda: 'ma se non ci consentite di lavorare in maniera adeguata alle esigenze dei consumatori e concorrenziale rispetto ai colleghi delle località limitrofe, allora perché ci avete dato la licenza?'."
20/3/2010 ore 0:05
Torna su