02/12/2020 ore 10:03
La polizia arresta un uomo di 41 e una donna di 34 anni sorpresi a spacciare eroina nel bosco di Colleroletta
Li hanno arrestati mentre spacciavano all’interno del bosco di Collerolletta. Gli agenti della Squadra Mobile li hanno tenuti sotto stretto controllo per qualche giorno, finché ieri, dopo averli visti passare una dose a un giovane ternano, hanno deciso di intervenire. Si tratta di due cittadini tunisini: un uomo, C.K.B.A. di 41 anni, e una donna, H.H. di 34, entrambi clandestini, ma di fatto domiciliati a Terni. Il ragazzo, già conosciuto come tossicodipendente, aveva appena acquistato eroina per una somma di 40 euro, dopo aver concordato telefonicamente il luogo e l’ora dell’incontro. Al momento del fermo i due tunisini erano tranquillamente seduti su una panchina, certamente in attesa di altri clienti. L’uomo, infatti, è stato trovato con ben sette dosi, già confezionate in palline di cellophane, strette in una mano. Sotto il sellino del ciclomotore, parcheggiato lì accanto, gli investigatori hanno rinvenuto un sacchettino di nylon, da cui mancavano alcune parti di forma circolare, e un paio di forbici: il tutto utilizzato per preparare le dosi. Una volta portati in questura, i due sono stati perquisiti e gli agenti hanno potuto sequestrare anche i soldi illecitamente guadagnati sino a quel momento: circa 415 euro. Dai successivi accertamenti l’uomo è risultato aver usato diversi "alias" e di essere già conosciuto alle forze dell’ordine di Veneto, Emilia Romagna e Toscana. Anche la donna ha diversi precedenti sempre per spaccio di stupefacenti tutti relativi a fatti avvenuti a Terni e a Perugia. Dopo gli atti di rito i due sono stati tradotti in carcere.
6/3/2010 ore 11:54
Torna su