06/06/2020 ore 09:45
Terni: falsi volontari dell'Aism in giro per città e paesi della provincia a chiedere contributi
Falsi volontari. Che facendo leva sulla sensibilità dei cittadini se ne vanno in giro a chiedere offerte. Succede da qualche tempo a Terni e in altre località della provincia; falsi volontari che dicono di appartenere all'Aism, l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla, e vanno in giro a chiedere soldi che invece trattengono per se. Alla sede provinciale dell'Aism continuano a ricevere sempre più segnalazioni sulla presenza di persone facenti capo ad enti che, avendo nomi ed utilizzando messaggi simili a quelli della stessa Aism, raccolgono denaro a favore delle persone con sclerosi multipla creando, in tal modo, confusione tra i donatori. Simili episodi accadono con maggiore frequenza in occasione delle campagne di sensibilizzazione organizzate da Aism e dalla sua Fondazione (Fism). Per evitare ogni possibile confusione, l’Aism informa l'opinione pubblica che l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla non ha alcun rapporto o collegamento con queste persone. Aism precisa infatti che, in occasione delle proprie campagne di sensibilizzazione, i suoi volontari sono sempre facilmente riconoscibili tramite pettorine, banchetti appositamente allestiti, distribuzione di materiale informativo che riporta il logo dell'associazione.
Chi volesse sostenere l'Aism e la sua Fondazione (Fism) potrà anche rivolgersi alle sezioni provinciali e presso i punti di solidarietà Aism che il 6 il 7 e l'8 marzo saranno presenti in 3.000 piazze italiane in occasione dell’evento di raccolta fondi e di sensibilizzazione “La Gardenia dell’Aism” legato alla Festa della Donna. A chi sosterrà l’Associazione verrà consegnata una gardenia dentro un sacchetto rosso riportante il logo AISM. Le altre modalità per sostenere l’Associazione sono indicate sul sito www.aism.it. Anche nelle piazze di Terni, Orvieto, Narni, Amelia e Fornole sabato e domenica e lunedì in occasione della festa della donna, i volontari Aism affiancati dai volontari dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, da quella dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco distribuiranno le piantine di gardenia e daranno informazioni su una malattia che colpisce un numero elevato di persone. “Dedichiamo questa manifestazione alle donne –afferma Ilaria Camerieri, presidente Aism Terni- le persone principalmente colpite da sclerosi multipla insieme ai giovani tra i 20 e i 30 anni. I fondi raccolti con la “Gardenia Aism” ci hanno permesso di continuare tutte le attività di Sezione e anche questo anno ci stiamo impegnando a raggiungere tutte le persone con SM della Provincia arrivando anche nei centri più piccoli e isolati. Nella nostra città, le persone con sclerosi multipla sono circa 300. In un anno i volontari dedicano 2722 ore alle persone colpite dalla malattia per realizzare i servizi sanitari e sociali e le numerose attività di socializzazione. Anche quest’anno ci auguriamo che la nostra sezione possa continuare nell’attività di sostegno alle persone con sclerosi multipla per un sostanziale miglioramento della loro qualità di vita”. La sezione Aism di Terni fa il punto sulle attività e i servizi socio-sanitari erogati alle persone con Sclerosi Multipla e alle loro famiglie che, da 19 anni, svolge sul territorio. Tra i servizi socio-sanitari che la Sezione Aism di Via Mentana 50/f garantisce alle 130 persone con Sclerosi Multipla ci sono: segreteria sociale, aiuto domiciliare, attività ricreative e di socializzazione, assistenza ospedaliera, servizi di trasporto con automezzi attrezzati, visite specialistiche, riabilitazione ambulatoriale e domiciliare, terapia occupazionale, consulenza legale, ritiro farmaci. Per la realizzazione di queste attività sono impegnati 97 volontari, e 2 volontarie del Servizio Civile.


2/3/2010 ore 14:22
Torna su