24/10/2020 ore 03:01
Giovane rumeno ruba una borsa con dentro soldi e documenti ad un colombiano e poi tenta di ricattarlo: arrestato
Furto aggravato, tentata estorsione e ricettazione. Questi i capi di accusa che hano spalancato le carceri di Vocabolo sabbione d un rumeno di 21 anni, in Italia senza fissa dimora, che la notte scorsa ha dapprima rubato una borsa contenente denaro e documenti ad un cittadino colombiano, poi gli ha chiesto un “riscatto” per dargliela indietro. Ma il colombiano ha chiesto l’intervento della polizia che ha rintracciato il giovane rumeno e lo ha arrestato. E’ accaduto la scorsa notte in una via del centro cittadino dove un colombiano di 31 anni è stato derubato della borsa da un giovane rumeno che aveva ospitato nella sua abitazione e che gli aveva sottratto la borsa mentre lui stava dormendo. Il 21enne non faceva mistero del gesto compiuto tanto che poco dopo comunicava ad inviare al colombiano degli sms con i quali gli prometteva la riconsegna della borsa dietro pagamento di una somma pari a 500 euro; nel caso il sudamericano non avesse accettato la borsa sarebbe finita nei rifiuti. Il 31enne, messo alle strette, ha pensato bene di rivolgersi alla polizia, così poco dopo giungeva sul posto una volante il cui personale, una volta compresi i termini della vicenda, si metteva alla ricerca del “ricattatore”. Il rumeno veniva individuato poco dopo nei pressi della casa del colombiano dove si stava recando, convinto di averla fatta franca e pronto ad incassare i 500 euro, ma qui ad aspettarlo trovava la polizia che lo bloccava e lo traeva in arresto. Tra l’altro il giovane si è presentato a bordo di un ciclomotore che è risultato rubato nei primi mesi dell’anno in via Turati, quindi dovrà rispondere anche del reato di ricettazione. La borsa, con tutto il suo contenuto, è stata restituita al legittimo proprietario. Il 21enne è stato invece tradotto presso il carecere di Sabbione, di lui si occuperà il Pubblico Ministero Elisabetta Massini.

7/7/2009 ore 0:15
Torna su