24/10/2020 ore 02:20
Terni: sabato 27 e domenica 28 giugno a Campitello e a La Selva 550 atleti in gara per i Campionati Nazionali di Ruzzolone
Più di 550 atleti in gara, con un movimento totale di più di 1.500 persone, daranno vita nel prossimo week end ai Campionati italiani a squadre di Lancio del Ruzzolone. La manifestazione tricolore è stata presentata questa mattina nella sede del comitato provinciale del Coni di Terni e si svolgerà sulle piste dell'impianto di Campitello per le categorie A e C, mentre gli atleti della categoria B saranno impegnati a La Selva di Narni. 18 in totale le squadre della provincia di Terni che cercheranno di contrastare le forti compagini di Modena, favorite dal pronostico. A livello regionale infatti Emilia Romagna, Umbria, Marche e Toscana dovrebbero ancora una volta recitare un ruolo di primo piano in questa disciplina sportiva che ha uno stretto legame con la tradizione popolare e che, come ha ricordato il presidente provinciale della Figest Mauro Struzzi, può essere praticato nel più vasto arco di età: basti pensare ad un concorrente di Modena ancora in competizione a 85 anni e che l'approccio a questo sport per i più giovani avviene a partire dai bambini di 5-6 anni. “Non si tratta infatti di uno sport in cui serve la forza – ha sottolineato Struzzi – ma la concentrazione e la perizia nel lancio. Uno sport ben lontano dalle tentazioni del doping e che coniuga al massimo l'attività fisica con il tema dell'ambiente. Per questo, oltre alla collaborazione con il mondo della scuola, abbiamo deciso di istituire dei corsi per tutte le età, che prenderanno il via a settembre”. Il presidente del CONI Provinciale Massimo Carignani ha messo anche l'accento sulla disponibilità di impianti per questo sport di elevata qualità, per altro realizzati solo con il contributo dei volontari delle società sportive: “la centralità del nostro territorio è ancora la risorsa principale per poter ospitare eventi a carattere nazionale come questo in presenza di strutture idonee e mi auguro che diventi ancora più appetibile con l'impegno delle nuove giunte, provinciale e comunale, per dotare la città del nuovo palazzetto dello sport, per la sistemazione della piscina dello stadio e la creazione al parco di Cardeto di una sede polifunzionale per la pratica di diverse discipline sportive. Mi preme in questo contesto sottolineare il rilancio della Federazione giochi e sport popolari (Figest) sotto la presidenza di Mauro Struzzi che tra l'altro è membro della Giunta provinciale del Coni, dove è rappresentato uno sport come il lancio del ruzzolone che più di ogni altro incarna lo spirito della socialità”. In occasione dei campionati italiani assoluti disputati a sempre a Terni nel 2006 si registrò un afflusso di spettatori vicino alle 3.000 presenze, in questa occasione inoltre è stata anche stipulata una convenzione con l'aviosuperfice per gite in ultraleggero sopra la città e la Cascata delle Marmore a 30 euro.
26/6/2009 ore 14:20
Torna su