04/06/2020 ore 18:31
Arrestati dalla Finanza due corrieri della droga, avevano con loro 2 etti di cocaina destinati al mercato ternano
Stroncato un traffico di cocaina che viaggiava sull'asse Roma-Terni. La Guardia di Finanza ha arrestato due albanesi (uno di 31 e l'altro di 42 anni) e sequestrato loro 200 grammi di cocaina. L'operazione era cominciata qualche giorno fa a seguito di controlli che le Fiamme Gialle stavano effettuando sul territorio e che avevano permesso di individuare i due soggetti. Ad insospettire i militari è stato il tenore di vita di quest'ultimi, i loro frequenti viaggi in Albania e quelli andata e ritorno con Roma. Così è scattata la trappola. Pattuglie delle Fiamme Gialle si sono appostate lungo il raccordo Terni-Orte in attesa che i due facessero ritorno da Roma dove si erano recati utilizzando un'autovettura di quelle che vengono date in "sostituzione" dalle officine. Una macchina "pulita" insomma, che l'ignaro titolare dell'officina ternana aveva messo a disposizione degli albanesi fin tanto che avesse riparato il loro automezzo. Ma questo stratagemma non è bastato ai due stranieri a nascondere i loro traffici. Una volta intercettata l'auto, guidata peraltro in modo "strano" dal conducente che è poi risultato essere sotto l'effetto di sostazne stupefacenti, i finanzieri l'hanno seguita fino all'uscita di Terni Ovest e poi hanno fatto segno ai due di uscire su via Bramante. E qui la trappola si è chiusa perchè gli albanesi sono stati costretti ad entrare nel piazzale della caserma della Guardia di Finanza, dove sarebbe stata vana qualsiasi reazione o tentativo di fuga. I due venivanoi perquisiti e addosso al conducente veniva rinvenuto un sacchetto al cui interno era nascosta cocaina per un quantitativo pari a 200 grammi. Per i due albanesi scattava così l'arrestop ed il successivo trasferimento al carcere di Vocabolo Sabbione.
23/2/2009 ore 10:59
Torna su