29/05/2020 ore 12:46
Tre uomini sono stati denunciati dalla Polizia Locale perchč sorpresi nei dintorni di Narni a cacciare di frodo
Attivitā illecite nell'ambito venatorie. Con questi capi di accusa tre narnesi sono stati denunciati dalla Polizia Locale della Provincia di Terni. Gli agenti hanno operato in due distinte operazioni. Nella prima gli agenti della Polizia Locale, hanno sopreso due cacciatori di 27 e 57 anni, a Valleantica, nella zona di Ponte Caldaro, tra Narni Scalo e Sangemini, in un'area riservata all'addestramento dei cani, mentre stavano predisponendo una gabbia che sarebbe servita per la cattura di avifauna stanziale; per ingannare gli animali i due uomini all'interno della gabbia avevano rinchiuso un esemplare di fagiano femmina che con i suoi richiami avrebbe dovuto attirare gli animali da cacciare. Uno dei due cacciatori era giā noto agli agenti della polizia provinciale per analoghi episodi accaduti in passato e che lo avevano visto coinvolto. Gli agenti hanno provveduto a sequestrare i mezzi di cattura non consentiti dalla legge ed a denunciare i due in concorso, per l'esercizio venatorio in un periodo di divieto e per l'utilizzo di mezzi di caccia non consentiti. In un'altra operazione gli stessi agenti della Polizia Locale hanno denunciato un anziano di 77 anni residente nel Comune di Narni; l'uomo č stato sorpreso nella zona dell'Acerella (poco lontano da Schifanoia), dove aveva allestito una vera e propria "base" operativa che doveva servire evidentemente alla cattura di animali selvatici. Nella fattispecie l'anziano č stato sorpreso a "pasturare", con delle esche a base di mais con le quali intendeva attrarre animali che poi avrebbe cacciato. Nei pressi gli agenti della Polizia Locale, che hanno operato in stretta collaborazione con di una guardia volontaria della Federcaccia, hanno trovato anche un fucile nascosto dall'anziano sotto ad alcune lamiere situate nei pressi di un'area attrezzata per foraggiamento dei cinghiali. Il fucile č stato sequestrato e l'anziano č stato denunciato per illecito in materia di armi, in quanto gli č stata contestata la custodia non idonea dell'arma. I tre uomini denunciati verranno anche sottoposti a sanzioni e a provvedimenti amministrativi riguardanti le licenze per l'esercizio dell'attivitā venatoria ed il possesso di armi.
22/8/2008 ore 5:14
Torna su