05/06/2020 ore 20:12
Terni: sindaco e presidente del Tribunale visitano il cantiere del Palazzo di Giustizia, i lavori sono a buon punto
Il Sindaco di Terni Paolo Raffaelli ed il Presidente del Tribunale Mario Villani hanno compiuto un sopralluogo al cantiere del Palazzo di Giustizia in Corso del Popolo. Della delegazione facevano parte anche l’Assessore ai Lavori Pubblici Alberto Pileri, quello al Patrimonio Lamberto Morelli ed alcuni tecnici comunali. Raffaelli e Villani hanno potuto constatare di persona che i lavori di restauro e di adeguamento, seppur complessi e riguardanti una pluralità di aspetti impiantistici ed architettonici, procedono regolarmente. Essi, una volta ultimati, restituiranno alla città un immobile sicuro, “risparmioso” e tecnologicamente avanzato. L'edificio avrà gli archivi ai piani interrati completamente ristrutturati e pienamente agibili, soprattutto grazie a nuovi ascensori utilizzabili dai diversamente abili; sarà realizzato anche un nuovo impianto elettrico e di climatizzazione estiva/invernale la cui generazione avverrà con le moderne tecniche della condensazione e della compressione gas “turbocor”, in grado di ottenere valori di rendimento in linea con le più avanzate esperienze nel settore. I paramenti murari esterni, molto compromessi, verranno interamente risanati e restituiranno anche una nuova veste al monumentale edificio, la cui ristrutturazione sarà coerente e rispettosa dei canoni estetico-architettonici dell’epoca di edificazione. Al momento, l’avanzamento dei lavori è pari a circa il 30% del totale ed è prevista una forte accelerazione nei prossimi mesi, puntando a realizzare entro fine anno il 70% del totale degli interventi. L’investimento complessivo ammonta a circa 6 milioni di euro, poco meno di 12 miliardi delle vecchie lire, di cui 1,8 milioni di euro finanziato dal Comune di Terni e la restante parte dal Ministero della Giustizia attraverso la Legge n.448 del 1998, a valere sul Bilancio dello Stato 1999. Il Sindaco ha ringraziato il Presidente del Tribunale per la fattiva collaborazione che gli uffici giudiziari stanno prestando nella definizione degli aspetti di dettaglio progettuale e per il coordinamento attivato, dimostrandosi fiducioso che la concordanza degli obiettivi condurrà a fattivi miglioramenti nell’erogazione dei servizi giudiziari a favore della comunità. “ Ieri l'altro – sottolinea Raffaelli – siamo andati a renderci conto anche dell’avanzamento del cantiere che attua il Piano Particolareggiato di Corso del Popolo. Anche lì i lavori fervono e possiamo dire che già dalla fine di quest’anno alcune parti essenziali della grande opera pubblica potranno essere consegnati alla città. In tal modo si realizza una qualificazione complessiva delle funzioni di Corso del Popolo che ne farà il prolungamento ideale del corso centrale della città, la via principale delle funzioni direzionali. Il meritato corrispettivo degli innegabili disagi che i cantieri stanno provocando, ma ne sarà valsa la pena”.




10/4/2008 ore 11:25
Torna su