06/06/2020 ore 18:54
Un uomo si ubriaca litiga con i famigliari e minaccia di gettarsi dal balcone, arrivano i carabinieri e lo convincono a rientrare in casa
Si ubriaca, litiga con i propri famigliari e minaccia di suicidarsi gettandosi dal balcone. L’intervento dei carabinieri ha evitato però che l’uomo mettesse in pratica l’insano gesto e tutto si è concluso per il meglio. Protagonista dell’episodio è stato un uomo di 59 anni di Sangemini che ieri sera, intorno alle 22.30, in evidente stato di ebbrezza alcolica ha iniziato a litigare con i propri famigliari. La lite è degenerata e ad un certo punto il 59enne, operaio e coniugato, è andato sul balcone posto al piano rialzato della propria abitazione minacciando di buttarsi nel vuoto. La prima a soccorrerlo è stata la moglie che ha cercato di convincerlo a desistere dal gesto, poi l’arrivo di una pattuglia dei carabinieri della stazione di Acquasparta ha convinto l’uomo a rientrare in casa. I militari cercavano di convincere l’operaio a recarsi in ospedale per essere sottoposto a degli accertamenti, ma l’uomo ha rifiutato.
(Foto di archivio)
8/4/2008 ore 21:15
Torna su