18/01/2021 ore 01:26
Amelia: i carabinieri sventano un grosso furto in una villa alla periferia della città, arrestati tre giovani incensurati
Colti con le mani nel sacco, mentre stavano ammassando in un angolo della casa tutti gli oggetti di valore che avevano deciso di rubare. I carabinieri di Amelia hanno arrestato così tre rumeni, di età compresa tra i 20 ed i 35 anni, tutti incensurati e domiciliati presso il campo nomadi di via Salone a Roma, sorpresi mentre stavano per portare a termine un colpo in una villa situata in strada Ortana, nella immediata periferia della città. Un'auto di pattuglia, intorno alle 11 del mattino, durante un giro di perlustrazione ha notato una monovolume Citroen, con targa francese, parcheggiata lungo il viale di ingresso della villa. Gli uomini del luogotenente Giubila hanno voluto vederci chiaro, così si sono avvicinati alla Citroen, in quel mentre due giovani si stavano allontanando di corsa dalla villa. I militari gli hanno imposto l'alt, poi, una volta compreso che si trattava di malviventi li hanno ammanettati. Stessa sorte è toccata al terzo complice che, alla vista dei carabinieri, aveva cercato di svignarsela dal retro della villa. I militari hanno poi accertato che i tre, approfittando della assenza dei proprietari, si erano introdotti al piano terra della villa forzando una porta di servizio, quindi avevano raccattato preziosi ed oggetti di valore che avrebbero provveduto a caricare sulla loro automobile, se l'arrivo dei carabinieri non li avesse "disturbati".
13/2/2008 ore 5:15
Torna su