26/11/2020 ore 13:06
Terni: il consigliere regionale Nevi (FI) attacca il Comune "che vorrebbe concedere ai Rom le case popolari anzichè darle a chi ne ha bisogno"
E' preoccupato per la paventata decisione che il Comune avrebbe in animno di prendere a favore dei Rom presenti in città, ai quali gli amministratori vorrebbero assegnare alcune case popolarui. Raffaele Nevi, consigliere regionale di Forza Italia, non fa mistero del fatto che una decisione del genere sarebbe secondo lui assolutamente dannosa per i cttadini. "La decisione che sarebbe stata presa dal Comune di Terni - afferma Nevi -, di dare una casa ai rom dello Staino (sembra addirittura anche a quelli sotto processo) baipassando completamente le liste di attesa per le case popolari, è sconcertante perchè non farebbe altro che costruire una corsia preferenziale ai rom che finiscono per diventare cittadini di seri 'A' rispetto a stranieri e italiani che aspettano da anni un alloggio e che vivono e lavorano nel rispetto delle regole. Al massimo - suggerisce Nevi - si potrebbe consentire un provvedimento limitato nel tempo e solo relativamente a chi ha dei minori che vanno comunque salvaguardati. Invece plaudo a nome di Forza Italia all’iniziativa del Prefetto da cui è scaturita la decisione, con buona pace di Rifondazione, di smantellare lo scempio di Vocabolo Staino, e alla Comunità di Sant’Egidio che tiene sotto protezione i bambini tolti ai rom, mandandoli a scuola e assicurando loro calore umano e pasti regolari. Questa - conclude il consigliere di Forza Italia - è la nostra idea d’integrazione che separa nettamente chi vive nell’illegalità da chi invece vive nelle regole, mettendo al centro i diritti dei più deboli".
10/11/2007 ore 6:40
Torna su