24/11/2020 ore 04:29
Terni: la polizia a caccia di prostitute, fermate quattro rumene e due nigeriane, controllati anche numerosi "clienti"
Giro di vite alla prostituzione in città. La notte scorsa, su disposizione del Questore di Terni, Gianfranco Urti, è stato effettuato un controllo a tappeto di tutto il territorio, volto ad evitare l’insediamento in città di prostitute. L’operazione ha portato al fermo di sei prostitute: quattro rumene e due nigeriane. Nel servizio sono stati impegnati numerosi equipaggi della Squadra Volante, della Squadra Mobile, dell’Ufficio Immigrazione e della Divisione Polizia Anticrimine della Questura. Tre delle donne fermate sono state indagate in stato di libertà perché avevano violato il divieto di tornare a Terni disposto dal Questore che aveva precedentemente emesso nei loro confronti il foglio di via obbligatorio. Quest’ultimo provvedimento, invece, è stato adottato per una delle due nigeriane che è risultata essere residente nel comune di Milano. Le altre due peripatetiche sono risultate in regola con il permesso di soggiorno, ma sono state comunque allontanate dalla zona. Le donne fermate hanno dai 25 ai 30 anni. La Polizia ha anche controllato diversi “clienti”. Soddisfazione è stata espressa dal Questore di Terni che ha tenuto a sottolineare come il fenomeno della prostituzione in strada in questa città sia assolutamente marginale e, comunque, tenuto sempre sotto stretta osservazione dagli uomini della Polizia di Stato.
6/11/2007 ore 13:31
Torna su