02/12/2020 ore 10:08
Terni: ucraina "paga" un ternano per farsi sposare poi lo lascia, lui per vendicarsi va dalla polizia e racconta i veri motivi delle nozze
Si erano sposati con rito civile, forse giurandosi anche amore eterno, in un paese del perugino ma qualche tempo dopo la sposa ci ha ripensato ed ha dato il benservito al novello coniuge. Fin qui nulla di strano, perchè sono all'ordine del giorno i matrimoni che durano pochissimo, ma a far diventare notizia questa vicenda è stato il fatto che i due protagonisti della vicenda sono un ternano di 40 anni, che attraversava una situazione economica tutt'altro che florida, ed una bella signora ucraina di 39, interessata, evidentemente, più a regolarizzare la propria permanenza in Italia. Ma a poca distanza di tempo dalle nozze la donna ha abbandonato lo sposo e questi per vendicarsi è andato dalla polizia a raccontare le vere ragioni che lo avevano portato a sposare la straniera. Così si è anche scoperto che la donna aveva offerto 8.000 euro in regalo al suo futuro marito, quale pagamento del "disturbo". La vicenda è finita come doveva finire: sia il ternano che l'ucraina sono stati denunciati a piede libero: l'uomo per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e l'ucraina, che tra l'altro è risultata già sposata nel suo paese di origine, è accusata di falsità in atti pubblici. Per lei è scattata la procedura che prevede l'espulsione dal territorio nazionale.
1/11/2007 ore 4:34
Torna su