03/06/2020 ore 05:46
Sicurezza sul lavoro e nuove regole sugli appalti gli argomenti discussi nel corso di un incontro tra responsabili della Asl 4 e quelli della Tsk-Ast
Un esame congiunto della problematica degli appalti all’interno degli stabilimenti siderurgici dell’Acciai Speciali Terni alla luce dei nuovi provvedimenti nazionali, in particolare la legge n. 123 del 3 agosto 2007, è stato al centro di un incontro, questa mattina nella sede dell’Asl di Terni, tra i tecnici del Servizio di prevenzione e sicurezza sul lavoro dell’Azienda sanitaria locale e i dirigenti della Tk-Ast. Nel corso della riunione il responsabile del Servizio dell’Asl 4 Luciano Sani ha illustrato i contenuti della recente normativa introdotta dal Governo nazionale soffermandosi soprattutto sul nuovo ruolo a cui è chiamato il committente sia in termini di coordinamento che di approntamento delle misure di sicurezza. Sani ha inoltre evidenziato come "la nuova normativa chiami tutti, controllori e controllati, a rivalutare le azioni sino ad ora attivate per raggiungere l’obiettivo primario della massima sicurezza possibile”. I dirigenti della Tk-Ast, erano presenti l’ing. Daniele Moroni, responsabile dell’area tecnica e servizi e l’ing. Fernando Camponi, dirigente del servizio ecologia e ambiente, hanno illustrato quanto l’azienda ha già fatto, in termini procedurali e di controlli, per garantire la sicurezza nei cantieri aperti all’interno degli stabilimenti e quanto intendono realizzare per migliorare il sistema e renderlo attinente alle nuove norme. L’incontro, che aveva una valenza interlocutoria, è stato aggiornato alle prossime settimane al fine di esaminare una procedura condivisibile in tema di appalti.


27/9/2007 ore 11:50
Torna su