04/12/2020 ore 20:56
Caccia: troppi i danni provocati all'agricoltura dai cinghiali, la Provincia di Terni chiede aiuto alla Regione
L’Assessore provinciale alla Caccia, Gianni Pelini, ha convocato per lunedì 17 settembre, alle 9,30, tutte le associazioni venatorie, l’Atc n.3 e il dirigente del competente servizio provinciale, per l’adozione dei provvedimenti relativi alla programmazione della caccia al cinghiale nel mese di ottobre e per verificare lo stato di attuazione dell’assegnazione alle squadre di cinghialisti dei settori di caccia e dei comprensori di gestione delegati all’Atc. Nei giorni scorsi, frattanto, l’Assessore Pelini ha informato il Presidente della Provincia, Andrea Cavicchioli, sulla situazione relativa ai danni alle colture agricole riscontrati in alcune aree del territorio provinciale e causati dall’elevata presenza di esemplari della specie cinghiale. Nell’occasione è stata fatta anche un’analisi sia sotto il profilo finanziario che sotto quello delle misure da adottare. Tenendo conto che la Provincia gestisce su delega regionale il settore, Cavicchioli e Pelini hanno inviato una lettera all’Assessore regionale, Lamberto Bottini, per chiedere un incontro urgente finalizzato all’individuazione delle risorse necessarie a far fronte all’emergenza riscontrata per l’adozione di tutti i provvedimenti necessari ad affrontare adeguatamente il problema. Presidente e Assessore hanno nel contempo invitato il servizio competente della Provincia ad intensificare l’azione di contenimento dei cinghiali con il coinvolgimento anche degli agricoltori interessati e in possesso di porto d’armi. “L’applicazione del regolamento e l’assegnazione dei settori territoriali alle squadre di cinghialisti con lo specifico piano di gestione del distretto – dichiarano Cavicchioli e Pelini – può essere un elemento di notevole supporto per arginare in maniera consistente il fenomeno dei danni alle colture agricole provocato dagli ungulati. In questo senso, l’Amministrazione provinciale, nel rispetto delle competenze dell’Atc, svolgerà attivamente il proprio ruolo per il raggiungimento di tale obiettivo”.
16/9/2007 ore 15:16
Torna su