24/10/2020 ore 02:27
Terni: altri due incidenti sul lavoro, un operaio cade da una impalcatura all'Ast, mentre un ingegnere cade dal tetto di una casa: entrambi sono gravi
Continua, purtroppo, la serie nera degli incidenti sul lavoro. A Terni sono rimasti feriti oggi un operaio di 50 anni ed un ingegnere di 60. Nel primo caso l’operaio, milanese ma alle dipendenze di una ditta svizzera che lavora all’interno delle Acciaierie nel punto in cui si sta costruendo il nuovo laminatoio, si trovava sopra ad una impalcatura e stava effettuando dei lavori quando, per cause che sono in corso di accertamento, è caduto da una altezza di circa 5 metri. L’uomo è stato immediatamente soccorso dai suoi colleghi e trasportato in ospedale dove i medici di turno gli hanno riscontrato varie contusioni interne e la rottura della rotula di un ginocchio. L’operaio è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e le sue condizioni sono gravi sebbene non sembra correre pericolo di vita. Nell’altro infortunio un ingegnere ternano di 60 anni, mentre stava eseguendo dei lavori all’interno di una abitazione situata in un quartiere della periferia cittadina, è caduto dal tetto da una altezza di circa quattro metri, battendo violentemente il capo. Trasportato immediatamente al “Santa Maria” l’uomo veniva sottoposto a due interventi chirurgici da parte della equipe guidata dal dottor Sandro Carletti, responsabile della divisione del reparto di Neurochirurgia. Le condizioni dell’ingegnere sono gravi ed i medici si sono riservati la prognosi.
9/8/2007 ore 18:29
Torna su