29/05/2020 ore 11:26
Terni: la Diocesi parla degli spazi da destinare ai nomadi: "accogliere popolazioni diverse è un arricchimento per tutti"
In relazione alla notizia apparsa sui quotidiani e riguardante la sistemazione di uno spazio in città destinato a famiglie di nomadi la Caritas della Diocesi di Terni-Narni-Amelia rilascia la seguente dichiarazione: “La realtà sociale delle famiglie nomadi è complessa e presenta diversi tipi di problematiche. Evidentemente non è possibile semplificare troppo e ridurre la questione ad una semplice scelta fra due opzioni diverse, il rifiuto della loro presenza o l’accoglienza. Crediamo che l’impegno delle diverse forze della città insieme ai suoi cittadini debba essere rivolto alla ricerca del giusto equilibrio tra esigenze di sicurezza e le necessità di una accoglienza attenta a non emarginare ma a favorire la giusta convivenza. Siamo convinti che l’accoglienza di coloro che esprimono culture diverse sia sempre occasione di arricchimento reciproco e certamente indica quale livello di maturità morale, culturale e sociale una città è in grado di testimoniare, come è accaduto a Terni finora. Pertanto auspichiamo che quanto sarà predisposto per l’accoglienza dei nomadi o circensi risponda a criteri che possano garantire un livello adeguato di servizi per una loro permanenza dignitosa in città".
24/3/2007 ore 8:15
Torna su