07/06/2020 ore 04:18
Porchiano del Monte: i carabinieri bloccano due ladri, in macchina gli trovano fucili a canne mozze carichi e altre armi
Hanno provato ad entrare in un circolo ricreativo di Porchiano del Monte, ma sono stati scoperti e si sono dati alla fuga. I carabinieri li hanno inseguiti e quando sono riusciti a bloccarli sono rimasti sorpresi nel trovarsi davanti due malviventi vestiti alla maniera di “Rambo”, con tanto di cartucciere a tracolla, fucili a canne mozze carichi e altro materiale da scasso. I due, un amerino di 24 anni (A.F.) ed un narnese di 47 (F.C.) originario della Sicilia, hanno detto ai carabinieri di trovarsi da quelle parti perché stavano organizzando una battuta di caccia, ma non hanno saputo spiegare la provenienza di quelle armi né quella degli arnesi da scasso trovati a bordo della Golf con la quale si erano dati alla fuga. L’episodio è accaduto intorno alle 1,30 di ieri notte: alcuni ragazzi che stavano chiacchierando nei pressi della piazzetta di Porchiano hanno sentito dei rumori provenire dal circolo ricreativo dei disabili che si trova poco lontano e hanno cominciato a urlare, immaginando che qualcuno stesse tentando di introdursi in quei locali. I ladri si sono dati alla fuga ma qualcuno aveva notato la loro auto ed ha quindi avvertito immediatamente i carabinieri della Compagni di Amelia che hanno inviato delle pattuglie sul posto. I malviventi sono stati rintracciati nella campagne circostanti, dapprima hanno tentato di scappare a piedi ma poi sono stati bloccati ed arrestati dai militari. Dalla perquisizione fatta all’interno del mezzo venivano fuori le due doppiette a canne mozze (calibro 12), risultate rubate la scorsa estate in casa di un anziano di Amelia e tenute ai lati dei due sedili anteriori, cariche e quindi pronte all’uso, una cartucciera con 27 cartucce dello stesso calibro, indossata a tracolla dall’amerino, un marsupio contenete altre 22 cartucce ed un coltello a serramanico indossati dal narnese, ed ancora un cannocchiale, un passamontagna e varie attrezzi da scasso. In casa del giovane amerino i carabinieri hanno inoltre rinvenuto circa 14 chilogrammi di pallini di piombo, mentre nell’abitazione del 47enne narnese veniva trovata una pistola a tamburo calibro 6 di provenienza clandestina e priva di matricola, una carabina calibro 8, risultata rubata l’estate scorsa in casa di un anziano di Arrone, un coltello a serramanico, un pugnale, una spada d’epoca medioevale, due pistole giocattolo prive del tappo rosso e altri arnesi da scasso. Armi ed arnesi venivano sequestrati, mentre i due arrestati sono stati rinchiusi nel carcere di Sabbione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
15/3/2007 ore 14:53
Torna su