03/06/2020 ore 11:36
Turismo: l'ex sindaco di Orvieto Stefano Cimicchi è il nuovo amministratore unico dell'Apt dell'Umbria
La Giunta regionale dell’Umbria ha nominato Stefano Cimicchi Amministratore unico dell’Agenzia di promozione turistica dell’Umbria. Cimicchi succede nell’incarico a Luigi Repace. Il curriculum di Cimicchi è molto interessante. Laureato in sociologia presso l’Università "La Sapienza" di Roma, è stato sindaco della città di Orvieto dal 1995 al 2004. La sua esperienza istituzionale era iniziata nel suo comune di nascita, Allerona e, successivamente, nel 1991 come amministratore comunale ad Orvieto, nominato anche assessore allo sviluppo economico ed alla cultura. Tra gli altri e numerosi incarichi istituzionali e pubblici ha rivestito anche quello di Presidente della confederazione delle autonomie locali dell’Umbria. Da quando ha iniziato l’esperienza politica, a partire dagli anni Novanta sino ad oggi, ha dato vita ad appuntamenti culturali che ora vengono annoverati tra gli eventi più significativi della città, quali: Umbria Jazz Winter , “Orvieto con gusto” (il cui “battesimo” coincise con il primo congresso internazionale di Slow Food organizzato in Italia) e il Premio Giornalistico “Luigi Barzini – all’Inviato Speciale” (recentemente ha dato vita alla Fondazione “Luigi Barzini”). Nel 2001 Ciimicchi porta l’enogastronomia orvietana e umbra, la promozione culturale e turistica a New York, all’interno del Palazzo di Vetro dell'Onu. Dopo un mese di eventi e manifestazioni di ogni tipo consegna la cittadinanza onoraria al Segretario Generale Kofi Annan. Nel 2002, insieme ai rappresentanti della Comunità Montana “Monte Peglia e Selva di Meana”, della Provincia di Terni e della Regione dell'Umbria ha dato vita a “Il Palazzo del Gusto”, struttura di promozione e valorizzazione dell'enogastronomia orvietana e regionale. Come fondatore delle “Cittaslow” sostiene lo sviluppo economico qualitativo nei sistemi territoriali ampi con particolare riguardo ai distretti agroalimentari, all’economia della cultura e della conoscenza. Significativa l’esperienza di Stefano Cimicchi anche nell’ambito della cooperazione internazionale che gli sono valsi il conferimento della Cittadinanza onoraria di Betlemme (Palestina) e Kercem (Gozo – Malta).
1/3/2007 ore 19:15
Torna su