26/11/2020 ore 13:33
Orte: i carabinieri fermano tre rumeni trovati in possesso di 77.000 euro in contanti dei quali non hanno saputo spiegare la provenienza
Tre rumeni, due uomini e una donna, sono stati fermati sabato notte dai carabinieri di Orte e sono stati trovato in possesso di numerosi oggetti di valore di dubbia provenienza oltre che di 77.000 euro in contanti. L´operazione dei militari dell´Arma nasce a seguito della approfondita attività di prevenzione messa in campo dai carabinieri di Amelia e Narni scalo proprio per cercare di contrastare il dilagante fenomeno dei furti in appartamento. Il blitz è stato messo a segno nella serata di sabato. Probabilmente il terzetto, a seguito della massiccia presenza di militari lungo tutto il perimetro del Narnese-Amerino, ha pensato di trovare una via di fuga verso Orte. Una parte importante è stata perciò rivestita dall´attento coordinamento che è stato messo in campo tra le varie stazioni dell´Arma. Fermati lungo il raccordo Terni-Orte, i rumeni non avrebbero saputo dare una spiegazione in ordine alla provenienza di tutto quel ben di Dio. Le loro foto segnaletiche sono state mostrate anche alle vittime dei recenti furti a Narni scalo anche se, almeno al momento, tra quegli episodi e i fermati non ci sarebbe correlazione. Non è comunque escluso che ci sia un collegamento tra questi personaggi e gli eventuali autori delle decine di furti che da mesi tengono la provincia col fiato sospeso. La squadra Mobile della questura ternana sta invece indagando sul furto compiuto venerdì notte ai danni della gioielleria "Franco gioielli", all´interno del centro commerciale il Pianeta. Potrebbe esserci un collegamento tra questo colpo, bottino circa 40mila euro, e un furto compiuto giovedì notte a Spoleto, all´interno del centro commerciale "La Torre", con modalità piuttosto simili.
27/11/2006 ore 5:28
Torna su