24/11/2020 ore 05:29
Multiutility provinciale: nasce un comitato formato dai sindaci dei comuni del territorio che si occuperà di gestire la nascita della "holding"
La giunta comunale, nel quadro delle iniziative volte alla creazione di una multiutility provinciale, ha deliberato la costituzione del comitato promotore costituito dal presidente della Provincia, dai sindaci dei comuni di Terni, Orvieto, Narni, Amelia e dal sindaco di Sangemini quale coordinatore dell’Anci Regionale per i piccoli comuni. Il comitato ha il compito di predisporre, sulla base delle indicazione contenute nella relazione intermedia elaborata dall’apposita commissiione tecnica, l’agenda di tutti gli atti di natura legale ed economica necessari alla creazione della nuova società. Ma al comitato spetta anche nominare l’advisor, selezionato mediante una procedura di evidenza pubblica, per la predisposizione di un piano economico finanziario, per la stesura del progetto di Statuto di atto costitutivo nonché degli eventuali patti parasociali contenenti le regole di 'governance' ed ancora di rimettere successivamente ai consigli comunali le proposte di atti costitutivi della holding e le altre proposte del comitato promotore per la relativa approvazione. “E’ un primo passo - afferma l’assessore alle Aziende Pubbliche Salvati Gianfranco – per la creazione della multiutility provinciale che su iniziativa del presidente della provincia di Terni e dei sindaci dell’ambito provinciale, tende ad una nuova ed integrata organizzazione del sistema locale dei servizi pubblici e di interesse generale, garantendo una politica industriale e di welfare locale capace di misurarsi con i processi di liberalizzazione provenienti soprattutto dalla normativa comunitaria e nazionale".



28/11/2006 ore 11:23
Torna su