07/06/2020 ore 05:52
Arrone: la Forestale denuncia un cacciatore sorpreso a sparare ad alcuni cinghiali in un'area protetta e a pochi metri dalle case
Caccia vietata e pericolosa. Con questa accusa un uomo è stato denunciato dal Corpo Forestale dello Stato dopo essere stato colto in flagranza di reato. L'uomo è stato sorpreso da una pattuglia del Cfs di Arrone mentre stava sparando a dei cinghiali nel parco fluviale del Nera, in una zona dove l'attività venatoria è interdetta, e quel ch è peggio a poca distanza da alcune abitazioni. Gli uomini della Forestale hanno interrotto l'attività del cacciatore, contestandogli le gravi infrazioni commesse e quindi denunciandolo, per essere entrato nell'area protetta non rispettando i segnali che vietano la caccia in queste zone. L'uomo aveva avvistato alcuni cinghilai che si stavano spostando lungo una stradina della zona e non aveva esitato a fare fuoco, infischiandosene dei divieti e del fattoi che lì vicino ci fossero delle abitazioni. Ma la legge non ammette ingoranza e parla molto chiaramente: è vietato a chiunque fare fuoco a una distanza minore a cento metri. Il cacciatore è stato denunciato ed il suo fucile è stato sequestrato, per aver esercitato attività di caccia in un parco naturale protetto, violando sia le norme sulla caccia che quelle sulle aree protette.
21/11/2006 ore 19:35
Torna su