02/12/2020 ore 04:15
Droga: negli incontri con gli studenti delle scuole ternane è stato affrontato l'importante tema della prevezione
Nell’ambito del progetto “La scuola senza droga” si sono tenuti all’Ipsia "Sandro Pertini" e alla scuola Primaria "Campomaggiore" due incontri dedicati ad una corretta informazione sulle tossicodipendenze. L’attività è svolta gratuitamente dai volontari dall’associazione "Per un Futuro Migliore" in collaborazione con il Narconon, centro di disintossicazione e riabilitazione da droghe e alcool, che già in precedenza avevano tenuto delle conferenze alle quinte classi della Primaria e alla scuola Media dell’Istituto comprensivo B. Brin nella sezione distaccata di Stroncone. Per l’Associazione l’unico metodo di prevenzione praticabile è una corretta informazione, i volontari portano personalmente la loro esperienza di ex tossicodipendenti e parlando con i ragazzi li informano su come da adolescenti sono caduti nel tunnel della droga a causa di cattive informazioni. Anche negli incontri nelle scuole ternane l’intervento dei ragazzi nelle conferenze è stato molto diretto e sincero, segno di come questa formula, che prevede anche la partecipazione degli studenti, riesca a creare della reale comunicazione e del reale interesse. Ogni conferenza risponde esaurientemente alle domande su cos’è la droga, perché una persona fa uso di droghe, assuefazione e dipendenza, l’interazione delle droghe con l’organismo e la mente. Al termine degli incontri ogni partecipante ha ricevuto un opuscolo informativo e rilasciato una dichiarazione spontanea ed in forma anonima su ciò che ha appreso. Le dichiarazioni sono state messe a disposizione degli insegnanti al fine di valutare l’efficacia dell’intervento. La campagna di informazione proseguirà nei prossimi mesi in altre scuole ed istituti del comprensorio ternano.
21/11/2006 ore 15:10
Torna su