03/06/2020 ore 10:36
Terni: la polizia blocca un Tir turco sul raccordo, in mezzo al carico erano nascosti dieci clandestini curdi e afgani
Erano nascosti dentro a un Tir, in mezzo a water e ad altri articoli sanitari, e viaggiavano in quella situazione di promiscuità da numerose ore. I dieci clandestini afgani e curdi, provenienti da Iran e Iraq, sorpresi questa mattina dalla polizia a bordo di un camion turco nei pressi di un area di servizio lungo il raccordo Terni-Orte alle porte del nostro capoluogo, erano partiti da Bari e sembra che fossero diretti verso una città del nord dove sarebbero andati ad ingrossare le fila dei tanti extracomunitari irregolari. L’operazione condotta dagli agenti della Stradale di Terni è di quelle che fanno notizia, almeno dalle nostre parti dove esodi così massicci di clandestini non sono certamente all’ordine del giorno. Tutto è cominciato intorno alle 4 di stamattina: una pattuglia della polizia stradale ha notato il Tir, condotto da un camionista turco, era fermo in un’area di servizio del raccordo e quando gli agenti si sono avvicinati per effettuare un controllo, hanno notato che la parte posteriore del telone si è alzata e alcune figure sono sgattaiolate fuori dandosela a gambe verso i campi circostanti l’autogrill. I poliziotti sono riusciti a fermare cinque extracomunitari che stavano anche loro tentando di squagliarsela ed hanno subito dato l’allarme in centrale per avviare le ricerche dei fuggitivi. Così qualche ora dopo, grazie anche alle segnalazioni fatte da gente del posto, altri cinque cittadini extracomunitari sono stati rintracciati nel territorio di Narni e bloccati dalla polizia. I dieci extracomunitari hanno dichiarato di essere saliti a bordo di quel camion al porto di Bari, dove erano giunti, dopo mille peripezie provenienti dalla città di Hegoumenitsa in Grecia. Se tutto fosse filato liscio avrebbero raggiunto una città del nord dove avrebbero probabilmente cercato un lavoro da irregolari. La polizia sta ora valutando la possibilità di arrestare o meno il camionista turco con l’accusa di favoreggiamento della immigrazione clandestina. Le indagini sulla vicenda sono in corso per capire se dietro alla scoperta del Tir fermato sul raccordo possano nascondersi altri traffici.
17/11/2006 ore 16:11
Torna su