24/11/2020 ore 13:29
Terni: il Comune affiderà a sponsor privati i lavori di sistemazione e manutenzione delle aree verdi della città
Per le aree verdi pubbliche sono in arrivo gli sponsor privati. E' stato illustrato dall'assessore Carlo Rozzi il bando per l'affidamento a soggetti privati dei lavori di sistemazione e manutenzione delle aree verdi comunali mediante sponsorizzazione. Il bando, che scadrà il 20 dicembre, prevede che sponsor privati possano fare richiesta all'amministrazione comunale di occuparsi, per un minimo di tre anni e per un massimo di cinque, della cura di un'area verde comunale, sia essa una rotonda, un giardino, una aiuola. Il privati dovranno farsi carico dei lavori di manutenzione ed eventualmente di riqualificazione del verde. In cambio avranno, oltre ai benefici fiscali previsti dalla normativa vigente, un ritorno di immagine grazie all'esposizione, nell'area da loro curata, di cartelli pubblicitari che riportino il logo e il marchio dello sponsor. "Le sperimentazione effettuate nei mesi precedenti hanno dato esiti positivi, le aree verdi curate dagli sponsor ben si presentano, la pubblicità affissa non è invasiva, il comune risparmia risorse preziose per le manutenzioni. Ecco perché abbiamo deciso di estendere le sponsorizzazioni a tutto il territorio comunale, attraverso una prcedura ad evidenza pubblica come il bando", ha sostenuto Rozzi. Il bando individua 15 aree verdi con maggiore visibilità, presumibilmente di maggiore interesse per gli sponsor, per un totale di 15 mila metri quadri. E' prevista, però la possibilità che sia la stessa offerta delle aziende private a indicare altre aree ritenute interessanti. Le richieste pervenute saranno valutate da una commissione composta da tecnici della direzione ambiente sulla base di precisi criteri. Per ulteriori informazioni, il bando è a disposizione in maniera integrale alla direzione ambiente, in via Piero della Francesca 4 (tel.0744549802), allo Sportello del cittadino, in piazza San Francesco, o sul sito internet del comune di Terni.



22/11/2006 ore 15:28
Torna su