23/11/2020 ore 22:50
Accordo tra Province per l'attuazione delle politiche riguardanti la gestione dell'aerospazio, buone le prospettive per Terni
Gli Assessori competenti di 16 Province (Terni, Roma, Milano, Napoli, Torino, Matera, l’Aquila, Firenze, Pisa, Latina, Frosinone, Viterbo, Perugia, Caserta, Benevento e Rieti) hanno firmato nei giorni scorsi presso la sede dell’Upi di Roma, l’accordo per le politiche per l’aerospazio. La firma fa seguito alla stipula dell’intesa interistituzionale per l’ideazione ed il coordinamento delle politiche industriali aerospaziali e delle nuove applicazioni innovative, connesse con il programma di Navigazione satellitare “Galileo”. Il documento è stato sottoscritto durante la riunione per il comitato paritetico per le politiche industriali del settore Aerospazio, dove è già stato possibile gettare le basi di un primo quadro di interventi. La Provincia di Terni si è candidata per governare progetti riguardanti la gestione strategica dell’emergenza, l’automatizzazione ed il monitoraggio della raccolta dei rifiuti, alcuni servizi satellitari per il controllo dei Beni Culturali e per la Sanità. “L’accordo – sottolinea Carlo Ottone, Assessore provinciale allo Sviluppo Economico – apre nuove prospettive per il nostro territorio e nuove priorità per le PMI del settore. Si avvierà un “forum provinciale sull’innovazione” che individuerà le linee su cui costruire un polo d’eccellenza integrato sulle nuove tecnologie. Si è proceduto all’approfondimento delle tematiche prioritarie che investono le politiche aerospaziali, seguendo le vocazioni e gli interventi di ogni Amministrazione partecipante. La finalità dell’Intesa - conclude Ottone - è di sostenere il coinvolgimento, sia della ricerca nazionale, sia dell’industria ad alta tecnologia (comprese le PMI), nella programmazione delle applicazioni tecnologiche e nei servizi di sviluppo sostenibile derivanti da Galileo, in settori strategici quali l’infomobilità, l’osservazione della terra, le comunicazioni multimediali, nonché per rilanciare la politica industriale aerospaziale italiana in quadro di aggregazione nazionale di vari territori, in preparazione anche del VII programma quadro della Commissione Europea”.
24/11/2006 ore 15:30
Torna su