05/06/2020 ore 21:09
Terni: partita l'iniziativa "Un pallone per amico", il 16 al LIberati ci sarà anche la coppa del mondo vinta quest'anno dalla Nazionale
In Piazza della Repubblica sono stati allestiti gli stand espositivi nell’ambito dell’iniziativa “un pallone per amico”. Alla cerimonia inaugurale della manifestazione erano presenti le varie specialità della Polizia di Stato, tra le quali gli artificieri antisabotatori che hanno attratto i cittadini con uno speciale robot che viene utilizzato per il disinnesco in sicurezza degli ordigni. Ma sono state anche altre le "attrattive" che hanno destato forte interesse tra il pubblico. C'era infatti il camper della Polizia Scientifica che viene utilizzato per l’intervento in caso di attacco terroristico, nucleare, batteriologico o chimico ed ancora la Polizia Scientifica con gli apparecchi di rilevazione di impronte e di formazione identikit. L’Ufficio Minori era presente con l’estemporanea d’arte realizzata dai giovani studenti dell’Istituto d’arte che poi hanno messo in vendita le opere realizzate, mentre la polizia stradale ha esposto i mezzi di rilevazione della velocità e quelli per la rilevazione dello stato di ebbrezza e le unità cinofile, normalmente impiegate per i servizio di ordine Pubblico, hanno catalizzato l’attenzione soprattutto dei bambini, Infine le Fiamme Oro, esperte in arti marziali, hanno esposto in varie dimostrazioni le tecniche di difesa personale. Nella Piazza poi hanno prestato la loro opera, per collaborare nella raccolta di fondi, conosciuti artisti del ternano, appartenenti ai gruppi associazione "Aloisius", fondata dal maestro Mario Chiocchia e “In arte vertere" gli stessi hanno effettuato una estemporanea di pittura. I numerosi dipinti, messi a disposizione dell’organizzazione dagli artisti partecipanti, sono stati acquistati dai cittadini semplicemente attraverso la migliore offerta proposta nell’arco della giornata. Per la partita in programma il 16 novembre, si conferma che la Polizia di Stato, con la collaborazione dal Presidente del Coni, Massimo Carignani, ha ottenuto dalla Figc, grazie alla disponibilità ed alla sensibilità dimostrata dal Commissario straordinario Luca Pancalli, la possibilità di avere la Coppa del Mondo di calcio in esposizione allo stadio. E’ allo studio l’organizzazione per favorire la cittadinanza nella visione della Coppa e nella possibilità di effettuare fotografie.
12/11/2006 ore 12:53
Torna su