26/11/2020 ore 18:26
Terni: ignoti installano un congegno elettronico nella fessura di un bancomat, intervengono i carabinieri che sventano la truffa
Avevano montato un congegno elettronico in un bancomat di via Oberdan a Terni con l’intenzione di clonare le carte ed acquisire i codici di accesso, ma la loro mossa non è sfuggita a un cittadino che ha avvisato i carabinieri interrompendo la potenziale truffa. Il fatto è accaduto sabato scorso ma è stato reso noto solo oggi dalle forze dell’ordine. Il micro-chip per acquisire i codici di accesso alle operazioni bancarie e poter clonare le carte è stato trovato allo sportello bancomat della filiale ternana della Cassa di Risparmio di Terni e Narni, in via Oberdan. Ad accorgersi del congegno è stato un ternano di 31 anni il quale nell'inserire la tessera nella fessura del bancomat ha notato che questa entrava con difficoltà. Guardando meglio ha dunque visto un dispositivo che lo ha messo in sospetto. L’uomo non ci ha pensato un attimo ed ha avvertito i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Terni i quali, giutni prontamente sul posto, hanno sequestrato il congegno, all'interno del quale gli investigatori hanno recuperato il micro-chip e provveduto a rilevare numerose impronte digitali. La banca ha subito annullato tutte le tessere dei clienti che avevano compiuto operazioni nella giornata di sabato. I carabinieri stanno ora esaminando le impronte digitali ritrovate sul congegno per cercare di risalire a chi lo ha collocato.
28/8/2006 ore 17:10
Torna su