29/11/2020 ore 15:23
Narni: cavo telefonico tranciato durante i lavori, in "tilt" per sei giorni i collegamenti informatici in tutti gli uffici del Comune
Tutto fermo da una settimana a causa di un banale guasto. La ditta che sta effettuando i lavori di restauro del palazzo comunale avrebbe tranciato uno dei cavi all’interno dei quali passano le fibre ottiche che permettono le connessioni a internet ed i collegamenti tra i vari uffici. A causa del guasto i sistemi informatici del comune di Narni sono rimasti paralizzati e gran parte delle attività amministrative sono ferme dallo scorso giovedì mattina quando i dipendenti arrivando in ufficio ebbero la sgradita sorpresa di trovare i computer in “tilt”. Niente collegamento a internet e nessuna possibilità di interagire tra i vari uffici comunali, come dire la paralisi di tutto l’apparato dal momento che gli uffici più importanti del comune vanno avanti utilizzando esclusivamente i sistemi informatici. Il brutto di questa vicenda è che una volta scoperto il guasto si è perso tempo nel praticare l’odioso gioco al rimpallo per definire responsabilità e obblighi relativi all’intervento di riparazione. Alla fine l’accordo è stato trovato ma solo ieri una impresa specializzata ha dato inizio ai lavori di ripristino e se tutto sarà andato bene già da stamattina i dipendenti comunali potranno tornare ad operare in una situazione di normalità potendo nuovamente disporre della connessione a internet e del collegamento tra i vari uffici. Intanto, però, si è perso del tempo prezioso ed a subire i maggiori danni sono stati uffici importanti che rappresentano il cuore dell’attività amministrativa di un comune. Gli uffici della Ragioneria sono stati impossibilitati fino a ieri a poter mandare avanti le pratiche contabili, come pure all’Urbanistica il grosso del lavoro ha subito dei forti rallentamenti. Ma è ai Servizi Sociali che si sono registrati i disagi maggiori, perché è in questi uffici che vengono gestite le pratiche relative alle pensioni di accompagnamento e ad altri indennizzi che vengono elargiti in favore di invalidi civili. “E’ da giovedì scorso che i nostri computer sono spenti – spiegano sconsolati gli impiegati dei Servizi Sociali – e questo ci ha impedito di mandare avanti tutte le pratiche sulle quali stavamo lavorando. Questo intoppo ha bloccato i collegamenti con l’Inps, ma anche con la Regione e dunque sono sei giorni che non riceviamo aggiornamenti riguardo ad eventuali bandi per affitti e normative sulle case popolari”. Fermo anche il sito internet del comune che fino a ieri pomeriggio riportava notizie della settimana scorsa, come pure la rassegna stampa che ogni giorno viene inviata ad un centinaio di utenti dall’ufficio informazioni non è più stata redatta. Dal dipartimento dei Lavori Pubblici il dirigente Pietro Flori ieri ha assicurato che “la ditta sta lavorando per rimettere tutto a posto ed entro domani (oggi n.d.r.) la situazione dovrebbe tornare alla normalità”.
12/7/2006 ore 5:37
Torna su