07/06/2020 ore 05:26
Terni: la Questura ha fermato 28 extracomunitari privi del permesso di soggiorno, metā di essi sono stati subito rimpatriati
Continua da parte della polizia la lotta alla immigrazione clandestina a Terni e su tutto il territorio provinciale. Agenti dell'ufficio immigrazione della Questura di Terni hanno individuato e bloccato 28 extracomunitari privi del permesso di soggiorno. La metā di questi č stata subito rimpatriata mentre gli altri sono stati condotti nei centri di prima accoglienza di Roma in attesa di essere rimpatriati. Si tratta di sei albanesi, alcuni dei quali lavoravano come boscaioli, tre senegalesi, sorpresi a vendere cd contraffatti, tre gruppi familiari costituiti da 16 rumeni, fermati mentre chiedevano l'elemosina in varie parti della cittā di Terni e, ancora, di un kosovaro e due marocchini. Tre clandestini appena usciti dal carcere del vocabolo Sabbione sono stati subiti rimpatriati. I continui controlli delle forze dell'ordine consentono di compiere continuamente delle retate, ma a quanto pare il fenomeno della immigrazione clandestina non accenna ad esaurirsi perchč per ogni soggetto che viene trovato non in regola e quindi rimpatriato, ce n'č subito un altro pronto ad entrare in cittā il giorno dopo ed a riprendere l'esercizio abusivo di varie attivitā che spesse volte sono anche illecite.
24/5/2006 ore 18:45
Torna su