31/05/2020 ore 00:33
Calvi dell'Umbria: terminano domenica con la 26ema edizione della "Giostra delle contrade" i festeggiamenti in onore di San Pancrazio
Termineranno ufficialmente domenica a Calvi dell’Umbria, con la 26ema edizione della “Giostra delle Contrade”, i festeggiamenti in onore del Patrono san Pancrazio. Per quanto riguarda la prima parte delle manifestazioni, quelle legate alle rievocazioni di carattere storico-religioso, è già possibile fare un primo positivo bilancio. Il comitato organizzatore, che fa capo alla Pro loco di calvi e che era costituito quest’anno da un gran numero di giovani del posto, ha lavorato veramente bene riuscendo ad allestire un programma che è stato apprezzato da tutti e curando con grande attenzione ogni minimo dettaglio relativo alla parte riguardante le rievocazioni ed i vari allestimenti. Il corteo è stato organizzato senza alcuna sbavatura, così pure con puntualità sono stati rievocati tutti i momenti importanti della festa, dall’”Incontro” alla “Vestizione”, fino alla “Partenza del Signorino” al “Battaglione”. Molto ben riuscite anche le cerimonie che la mattina del 12 maggio hanno avuto luogo sulla sommità del monte San Pancrazio. Grande è stata la partecipazione della gente nei quattro giorni di festa; il bel tempo e il fatto che quest’anno le rievocazioni coincidessero con il fine settimana hanno fatto si che migliaia di persone abbiano raggiunto Calvi da giovedì a domenica della scorsa settimana. Molto affollata anche in questa edizione la taverna del “Monastero” che ha sfornato a getto continuo le specialità tipiche calvesi e particolarmente apprezzata la nuova osteria “Antica Carbium” aperta da un gruppo di giovani contradaioli in via del Municipio. La festa continua in questi giorni con la riapertura dell due taverne e con numerose manifestazioni che vivranno il loro apice con la giostra di domenica al campo dei giochi. Domani alle 17 in piazza Mazzini avrà luogo uno spettacolo medievale della “Compagnia dei ciarlatani”, alle 17,45 ci sarà l’esibizione degli sbandieratori e musici “Nobile contrada Trinita’” di Soriano nel Cimino e alle 18,45 quella del gruppo storico degli spadaccini anch’essi di Soriano. Alle 21 la seconda parte dello spettacolo medievale della “Compagnia dei ciarlatani”, e alle 22 la suggestiva cerimonia della Investitura dei cavalieri partecipanti alla giostra delle contrade con la partecipazione del coro polifonico di Calvi dell’Umbria. La terza parte dello spettacolo medievale chiuderà la serata.
19/5/2006 ore 15:27
Torna su