23/11/2020 ore 23:10
Narni Scalo: novità in arrivo per via della Doga che verrà riasfaltata e dotata di una efficace segnaletica orizzontale e verticale
Novità in arrivo per via della Doga, la strada di Narni Scalo che collega la zona del santuario della Madonna del Ponte con via Tuderte. Il Comune provvederà a breve a rifare il tappeto di asfalto ed a sistemare la segnaletica orizzontale e verticale che su questa strada è sempre stata precaria per non dire inesistente. Nella fattispecie verranno realizzate le righe laterali che delimitano la carreggiata e dipinte le strisce zebrate che indicheranno gli attraversamenti pedonali, queste ultime una vera e propria novità per via della Doga. Fino ad una ventina di anni fa questa strada era poco transitata e veniva utilizzata solo dai residenti e dai dipendenti delle due o tre aziende che si trovavano nei pressi della ferrovia. La via si animava parecchio solo nei giorni di settembre in occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna. La metamorfosi c’è stata verso la fine degli anni ‘80 con l’apertura del grande cantiere di lavori riguardante il raddoppio della linea ferroviaria Orte-Falconara. Il continuo andirivieni di camion e mezzi da lavoro cominciò a mettere a dura prova il sistema nervoso di quanti abitano lungo la strada ed a creare grossi disagi e situazioni di pericolo. Oltre tutto i camion, carichi di detriti, lasciavano ogni giorno quintali di terriccio lungo la strada, così quando pioveva la via si trasformava in un pantano e d’estate gli abitanti erano costretti ad ingoiare polvere dalla mattina alla sera. Le proteste non mancarono e finirono puntualmente sul tavolo dei sindaci dell’epoca che poco poterono fare se non chiedere ai cittadini di avere pazienza ed aspettare la fine dei lavori. Ma la tranquillità in via della Doga da quel tempo non è più tornata, perché poi nella zona è stata creata una nuova zona artigianale all’interno della quale sono sorte numerose imprese private e quindi la mole di traffico, anche pesante, ha continuato ad essere molto consistente. Negli ultimi tempi sempre nella zona artigianale ha aperto anche una grossa rivendita di cicli e moto con annessa officina e questo porta ogni giorno decine di centauri ad attraversare via della Doga, talvolta a velocità nettamente superiori a quelle imposte dal codice della strada. Anche di recente un motociclista narnese ha perso il controllo della potente moto sulla quale viaggiava ed è finito addosso ad un’auto parcheggiata lungo la strada, rimanendo ferito piuttosto seriamente. La strada, insomma, non è affatto sicura e la gente che vi abita ha esposto più di una volta le varie problematiche ai vigili urbani ed all’Ufficio Viabilità del Comune. L’intervento che l’amministrazione andrà a realizzare dovrebbe migliorare la situazione, in quanto con una segnaletica visibile gli utenti della strada non avranno più scusanti e saranno costretti a rispettare le norme imposte dal codice. Ci vorranno, comunque, dei controlli da parte delle forze dell’ordine per verificare che tutti, automobilisti e soprattutto motociclisti, la smettano di considerare quel lungo rettilineo come una pista di un autodromo.
15/2/2006 ore 5:13
Torna su