21/09/2019 ore 10:53
Operazione Spada, indagato ufficialmente anche il sindaco Di Girolamo: "sono estraneo a qualsiasi ipotesi di reato"
Anche il sindaco di Terni è indagato ufficialmente in quella che gli inquirenti hanno denominato "Operazione Spada". E' lo stesso Leopoldo Di Girolamo a confermarlo. “Nella serata di ieri, nella mia abitazione - spiega il primo cittadino in un comunicato apparso sul sito ufficiale del comune -, mi è stato notificato l’avviso di richiesta di proroga della durata delle indagini, nell’ambito della cosiddetta 'Operazione Spada' che la Procura della Repubblica di Terni sta portando avanti". "I reati ipotizzati – aggiunge Di Girolamo - sono il 416 e il 553 del codice di procedura penale, cioè l’associazione a delinquere e la turbata libertà degli incanti. Ora, quindi, so di essere indagato dal 20 marzo 2016. Colgo l’occasione per esprimere tutta la mia serenità e la mia estraneità rispetto a quanto viene ipotizzato. Esprimo altresì la piena fiducia nell’operato della magistratura, certo che al più presto emergerà la correttezza amministrativa e legale mia e della amministrazione comunale. Sottolineo che, nel rapporto schietto e diretto che ho con la comunità di cui sono sindaco, ho sempre comunicato, al momento della presa d’atto, ogni aspetto riguardante le vicende legali che mi vedono protagonista".
13/1/2017 ore 13:22
Torna su