26/11/2020 ore 10:04
Terremoto: scuole chiuse in tutto il comune giovedi 27 ottobre a scopo precauzionalr
Un incubo che sembra non voler finire mai.La terra è tornata a tremare a distanza di appena due mesi dal tragico terremoto di agosto. Erano le 19,10 quando un boato ha scosso anche la conca ternana ed i paesi della provincia di Terni. La terra ha iniziato a tremare per un tempo lunghissimo, un pò come era accaduto nelle tragiche notti del terremoto de' L'aquila e quello di Amatrice. Tutti abbiamo capito che se la terra stava tremando così forte e così a lungo dalle nostre parti, era evidente che a non molti chilometri di distanza la scossa doveva essere stata molto più forte. Così è stato. Dopo pochi minuti si è appreso che l'epicentro (scossa ari a 5.4. Scala Richter) era stato localizzato tra Visso e Castel Sant'Angelo sul Nera in provincia di Macerata. Ma il sisma lo hanno sentito forte anche a Norcia, Preci, Cascia ed altre località vicine.In seguito alla nuova scossa di terremoto il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo, ha predisposto un’ordinanza in via precauzionale per la chiusura delle scuole nella giornata di giovedi 27 ottobre. Al momento non si ha notizia di danni a persone o cose. La Protezione civile comunale di Terni sta operando sul territorio di competenza per le prime verifiche. Gli uffici comunali sono in continuo contatto con la Prefettura di Terni.
Scuole chiuse anche nelle città del circondario
Anche il sindaco di Narni ha deciso di firmare un'ordinanza con la quale dichiara chiuse tutte le scuole del territorio nella giornata di giovedi 27 ottobre. Stessa decisione, con ogni probabilità verrà presa anche da altri sindaci della nostra provincia.
26/10/2016 ore 20:44
Torna su