29/11/2020 ore 08:54
Acquasparta: finge una rapina per giustificare l'acquisto di droga, denunciato un 41enne
Ha finto di essere stato rapinato per giustificare con i suoi congiunti la perdita dei soldi che gli erano stati affidati per andare a fare la spesa. Con una parte di quei soldi l'uomo, un 41enne di Montecastrilli, si era comprato una dose di cocaina. Per rendere ancora più credibile la messa in scena l'uomo si è recato presso la stazione dei carabinieri per denunciare la rapina. Ma sono stati i militari a scoprire tutto ed a denunciarlo. Il protagonista della curiosa vicenda si è presentato presso la caserma di Acquasparta denunciando nel pomeriggio, mentre si trovava nei pressi di un supermercato del posto dove si era recato per fare la spesa, era stato avvicinato da un extracomunitario che gli aveva puntato contro un taglierino. Sotto la minaccia dell’arma era stato quindi costretto a consegnare allo sconosciuto i 150 euro che la suocera gli aveva dato poco prima per fare degli acquisti. I militari, grazie all’attenta e minuziosa escussione di varie persone presenti in zona ed alla visione delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza dell’area dove la “vittima” aveva riferito che si era consumata la rapina, sono riusciti non solo a dimostrare l’assoluta infondatezza del reato denunciato dall’uomo, ma anche ad accertare che lo stesso aveva usato i soldi "rapinati" per l’acquisto di una dose di cocaina. Il 41enne è stato pertanto denunciato a piede libero per simulazione di reato, procurato allarme e calunnia.
13/8/2016 ore 11:15
Torna su