04/12/2020 ore 22:01
Avigliano Umbro: trentenne, pregiudicato, coltiva canapa indiana in un campo, i carabinieri lo denunciano
Accade con sempre maggiore frequenza che le forze dell'ordine scoprano delle piccole o medie piantagioni di canapa indiana. Stavolta sono stati i carabinieri di Montecastrilli a cogliere in flagrante un trentenne di Avigliano Umbro che aveva allestito una di queste piantagioni. L'uomo, pregiudicato, è stato denunciato a piede libero per coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari durante un servizio di perlustrazione si sono accorti che le piante che crescevano in quell'appezzamento di terreno situato a Dunarobba, non erano "regolari". Così hanno iniziato ad appostarsi per cogliere in flagrante colui o coloro che avevano allestito la piantagione. Al termine di una serie di specifici servizi posti in essere insieme ai colleghi del N.O.R. della Compagnia di Amelia, i carabinieri sono così riusciti a sorprendere il 30enne proprio mentre, con i suoi attrezzi da lavoro, si prendeva amorevole cura delle giovani piante. Oltre a sequestrare le oltre dieci piante di canapa indiana, con un’altezza variabile fra i 30 e gli 80 centimetri, i militari hanno trovato in casa del “coltivatore” anche 5 grammi di hashish. Il 30enne è stato pertanto deferito in stato di libertà all’Autoritù Giudiziaria di Terni per coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.
4/8/2016 ore 12:29
Torna su