29/11/2020 ore 14:04
Semina il panico a bordo di un'auto, inseguito e fermato ferisce due carabinieri e tre poliziotti
Era in preda all'influsso di sostanze stupefacenti il 39enne ternano pregiudicato che ieri sera, verso le 18, con l'auto della madre ha provocato il panico in alcune vie cittadine. L'uomo, guidando in modo scomposto, ha messo a rischio l'incolumitÓ di diverse persone. Una volta inseguito se l'Ŕ presa con diverse cancellate di alcune abitazioni e poi con le finestre e le unitÓ esterne dei condizionatori delle case. L'uomo, al termine di un inseguimento terminato a Papigno, Ŕ stato obbligato dalle pattuglie dell'Arma a fermarsi. Successivamente, non senza fatica, Ŕ stato bloccato dai carabinieri e da agenti della polizia intervenuti in supporto. L'uomo, stando a quanto confermano dal comando provinciale dei carabinieri, aveva assunto cocaina,. Quando Ŕ stato costretto a fermare il mezzo, si Ŕ sdraiato per terra come fosse stato colto da malore ma, all'arrivo dei militari che volevano accertarsi delle sue condizioni, ha iniziato a dare in escandescenze, dando luogo ad una colluttazione con gli stessi in un terreno scosceso a lato della carreggiata. La faticosa opera di contenimento del 39enne ha avuto un bilancio piuttosto pesante: alla fine due carabinieri e tre poliziotti sono dovuti ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso per delle lievi lesioni. L'uomo, che al termine degli accertamenti Ŕ stato sottoposto a Trattamento Sanitario Obbligatorio, Ŕ stato anche denunciato dai carabinieri di Stroncone per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e guida sotto l'influsso di stupefacenti.
24/7/2016 ore 11:35
Torna su