24/11/2020 ore 04:19
Terni: i carabinieri arrestano un muratore di 30 anni, a bordo del suo furgone nascondeva un chilo di hashish
Come mestiere aveva scelto quello del muratore. Ma parallelamente si dava da fare anche su un altro fronte: quello dello spaccio. I carabinieri lo hanno fermato di sera, ad un posto di controllo istituito lungo la statale Valnerina, nei pressi di Villavalle, quindi alle porte di Terni. L'uomo, un marocchino di 30 anni, era alla guida di un furgone carico di attrezzi edili. Sotto al sedile nascondeva un chilo di hashish. Inevitabile per lui l'arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio. Il nordafricano quando si è fermato all'alt dei carabinieri, è apparso in un primo momento tranquillo, ma quando i militari hanno cominciato a porgli una serie di domande, tendenti a scoprire cosa ci facesse l'uomo in quella zona, di sera ed a bordo del furgone, il marocchino ha cominciato ad agitarsi. Dai controlli fatti presso la banca dati del Viminale hanno permesso poco dopo di scoprire che lo straniero, nonostante fosse regolarmente residente a Torreorsina, aveva precedenti per droga. I militari hanno così deciso di approfondire i controlli e di estenderli anche all'autocarro. La perquisizione, personale e del mezzo da lavoro, permetteva così ai militari di scoprire il chilogrammo di hashish, confezionati in dieci panetti da un etto l'uno, nascosti sotto al sedile del furgone. Secondo i carabinieri la droga era destinata alla piazza di Terni dove poi sarebbe stata rivenduta in piccole dosi ai consumatori. Da qui la decisione degli uomini dell'Arma di proseguire nelle indagini tese a scoprire sia la fonte che riforniva il marocchino, che gli eventuali clienti clienti dello stesso. L'uomo è stato trasferito al carcere di Sabbione in attesa della convalida dell’arresto.
1/4/2016 ore 12:00
Torna su