26/11/2020 ore 11:15
Il Perugia si aggiudica (1 a 0) anche il derby di ritorno, vittoria immeritata e arbitraggio mediocre
Finisce con la vittoria del Perugia il derby dell'Umbria. Un colpo di fortuna, un goal, su uno dei rarissimi tiri in porta fatti dai biancorossi. Una sconfitta immeritata, insomma, che per˛ Ŕ arrivata (sono tre in sette giorni), e di questo la Ternana dovrÓ in ogni caso tenerne conto. La squadra di Bisoli Ŕ riuscita a segnare solo quando le Fere sono rimaste in dieci uomini a seguito dell'espulsione di Valjient. La superioritÓ mostrata in campo dai rossoverdi, quando le due compagini erano in paritÓ, non Ŕ tuttavia bastata a salvare il risultato. Mediocre l'arbitraggio di Pairetto che non ha usato lo stesso metro di giudizio ed ha inciso sul risultato, avendo, tanto per dirne una, comminato una doppia ammonizione a Valijent, una delle quali assolutamente ingiusta. Per quanto riguarda i numeri Ŕ allarmante il numero delle sconfitte subite sin qui dalle fere: 16. Il peggior numero di battute di arresto di tutta la Serie B, un record del quale non andare per niente fieri.
PERUGIA (4-3-3): Rosati; Del Prete (38' pt Milos), Belmonte, Volta, Rossi; Rizzo, Taddei (1' st Prcic), Della Rocca; Aguirre, Ardemagni, Molina (22' st Guberti). In panchina: Zima, Milos, Monaco, Zebli, Alhassan, Mancini, Zapata. Allenatore: Bisoli.
TERNANA (4-2-3-1): Mazzoni; Zanon, Gonzalez, Meccariello, Valjent; Busellato (21' st Zampa), Coppola; Janse, Falletti (40' st Avenatti), Furlan; Ceravolo (30' st Gondo). In panchina: Sala, Santacroce, Palumbo, Signorelli, Belloni, Dugandzic. Allenatore: Breda.
ARBITRO: Parietto di Nichelino (assistenti Mondin e Tolfo)
RETE: 39' st Prcic
5/3/2016 ore 16:51
Torna su