26/11/2020 ore 07:26
Terni: la polizia arresta due rom, una di 13, l'altra di 21 anni, che avevano appena messo a segno un furto in un palazzo
Due nomadi di 13 e 21 anni, di origine Croata, sono state fermate dopo che avevano commesso un furto in un condominio del centro cittadino. Le due sono state viste uscire da un palazzo dal dirigente della squadra mobile che si incontrava a passare nei pressi. Le due giovani hanno tentato di dileguarsi tra le vie, ma il loro comportamento sospetto non è sfuggito al poliziotto. Le giovani sono state bloccate ed alla richiesta di cosa stessero facendo in città hanno risposto che erano state al parco ad incontrare una loro amica. Con l’ausilio della pattuglia in servizio di poliziotto di quartiere, le due sono state accompagnate in Questura e perquisite. Dai loro indumenti sono saltati fuori due grossi cacciaviti, una chiave inglese ed una scheda di plastica che i malviventi sono soliti usare per aprire porte blindate chiuse senza mandate. Oltre a questo le due avevano indosso dei monili e due paia di occhiali da sole di marca rubati all’interno di un appartamento del condominio da cui erano state viste uscire. Gli oggetti sono stati subito restituiti ai legittimi proprietari che poco dopo il furto erano rientrati a casa trovandola a soqquadro. La nomade maggiorenne, che ha riferito di essere giunta a Terni con il treno insieme a sua cugina da Perugia, è stata tratta in arresto e trattenuta preso le camere di sicurezza della Questura a disposizione del Pm di turno Raffaele Pesiri. La stessa era già stata arrestata per furto in abitazione a Ragusa e Catanzaro. La minore, non imputabile, è stata affidata ai Servizi Sociali del Comune e collocata in una Comunità per minori. La polizia raccomanda ai cittadini di chiudere sempre la porta di casa almeno con una mandata e di segnalare al 113 ogni situazione sospetta.
7/11/2015 ore 12:46
Torna su