29/11/2020 ore 09:14
Gli parte un colpo e il fucile gli scoppia in mano, denunciato un cacciatore 35enne
Gli parte un colpo mentre sta riponendo il fucile e l'arma gli scoppia in mano ferendolo. E' successo a Marmore nel pomeriggio di ieri. La dinamica dell'episodio è al vaglio dei carabinieri della stazione di Piediluco, in quanto lepisodio presenterebbe dei lati oscuri. Secondo la ricostruzione fatta dai militari un’auto in sosta sarebbe stata colpita sul tettino da un pezzo di metallo, mentre il conducente si accingeva a salirvi. Il colpo avrebbe provocato la foratura della carrozzeria. La gente che abita nella via dove è accaduto l'incidente afferma di avere udito un attimo prima del fatto un colpo di arma da fuoco proveniente dal vicino bosco. Gli accertamenti subito dai carabinieri hanno permesso di appurare che l’oggetto metallico era parte di una canna di fucile, presumibilmente scoppiata a seguito dell’esplosione di un colpo. Vista la dinamica, appariva presumibile che l’autore del gesto potesse essere rimasto ferito dallo scoppio dell’arma e quindi sono iniziate le ricerche nel bosco, effettuate da tre pattuglie dei carabinieri e da alcuni residenti. Le stesse, sono durate circa 3 ore, ma non hanno dato esito. Contemporaneamente presso un’abitazione distante circa 200 metri dal fatto un’altra pattuglia individuava l’autore del gesto che, ferito al volto, avrebbe spiegato ai militari che nel riporre il proprio fucile aveva fatto partire un colpo che, per cause che sono in corso di accertamento, gli avrebbe fatto esplodere l’arma. L’uomo un 35enne, cacciatore, è stato denunciato in stato di libertà per l’art. 703 C.P. “Accensioni ed esplosioni pericolose” poiché autore di aver sparato con armi da fuoco in luogo abitato, inoltre verrà richiesta nei suoi confronti la revoca sia del porto uso caccia che della detenzione degli altri fucili in suo possesso.
2/11/2013 ore 13:04
Torna su