26/05/2020 ore 14:27
Denunciata una commessa che rubava oro nel negozio dove lavora
Si fidavano di lei assolutamente, i titolari di un compro-oro di Terni, tanto da lasciarla anche da sola al negozio, quando si dovevano assentare per lunghi periodi per motivi personali. Anche se nel tempo avevano riscontrato delle anomalie fra le uscite e le entrate, continuavano a riporre in lei piena fiducia, attribuendo le discrepanze nei registri a degli errori. A volte era successo che la donna, italiana di 58 anni residente a Terni, aveva accusato l’altra commessa come la responsabile di questi errori, ma quando gli ammanchi sono stati registrati in un periodo in cui, né i proprietari, né l’altra commessa si trovavano al lavoro, sono iniziati i sospetti. Per un periodo, i titolari hanno controllato la donna più da vicino, poi quando ormai i sospetti erano diventati praticamente delle certezze, si sono rivolti alla polizia. Gli agenti hanno svolto delle accurate indagini che hanno avvalorato quanto raccontato dai proprietari. Quello che è emerso è che venivano effettuate registrazioni irregolari o parziali di oggetti in oro, di cui poi la donna si appropriava. La stessa è stata denunciata per furto pluriaggravato continuato, falsità nei registri e abuso di prestazione d’opera.
14/3/2013 ore 11:20
Torna su