06/06/2020 ore 19:21
Zingare in giro nei palazzi con dei cacciaviti nascosti, arrestata una 19enne
Le hanno sorprese all'interno in un palazzo dove si aggiravano con fare sospetto. Nascosti dentro al reggiseno avevano dei cacciaviti. Una delle due era ricercata per un precedente furto ed è stata arrestata. Sono stati i carabinieri del Norm aliquota radiomobile della compagnia di Terni a fermare ed arrestare una 19enne Rom, sul cui capo pendeva un ordine di carcerazione, emesso dalla magistratura veneziana. La ragazza deve infatti scontare oltre due anni di reclusione per furto. A mettere sulle tracce della straniera i militari sono stati alcuni condomini che hanno notato sulle scale di un palazzo del centro, due donne sospette. I carabinieri si sono subito portati sul posto ed hanno fermato le due rom, che sono risultate provenienti da Roma. Dai controlli è emerso che una delle due era colpita da un ordine di carcerazione per furto, mentre l’altra, di 15 anni, era incensurata. La perquisizione personale delle due donne ha permesso di rinvenire addosso a loro un grosso cacciavite occultato nei rispettivi reggiseni, questo fa presupporre che le due si stessero accingendo ad introdursi negli appartamenti. L’arrestata è stata associata alla Casa Circondariale Minorile di Roma mentre la 15enne è stata denunciata a piede libero per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso ed affidata alla sorella.
(Foto di repertorio)
11/10/2012 ore 13:00
Torna su