27/11/2020 ore 21:04
Arrestato un latitante albanese di 25 anni, doveva scontare 3 anni e mezzo di carcere
Un latitante albanese di 25 anni, ricercato dal mese di gennaio perché colpito da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Terni in quanto ritenuto responsabile, in concorso con altri, di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato rintracciato e arrestato dagli agenti della Squadra Volante all’interno di in un internet point del centro di Terni. Tutto ha avuto inizio nel primo pomeriggio quando una giovane albanese, che aveva avuto una breve relazione con l’uomo, si è presentata all’ufficio denunce della questura. La donna ha riferito che, nel rincasare in compagnia di un'amica, aveva trovato l'ex fidanzato sotto la sua abitazione e che poco prima lo stesso, approfittando della sua assenza, era entrato nell'appartamento attraverso una finestra, con l’utilizzo di una scala. A quel punto la giovane, sperando che l’uomo se ne andasse, è entrata velocemente in casa, ma il 25enne l’ha seguita e ha cominciato a rovistare tra i documenti della ragazza. Alle proteste di quest’ultima, l’uomo ha risposto di avere il diritto di fare tutto ciò che voleva. La donna impaurita dall’atteggiamento aggressivo del connazionale è uscita di casa con l’amica e, siccome il suo ex si è messo a seguirle, le due ragazze si sono date alla fuga, riuscendo a seminarlo. Dopo di che si sono rivolte alla polizia. Il personale della Squadra Volante si è subito messo alla ricerca dell’albanese, percorrendo le vie del centro cittadino e rintracciandolo poco dopo all’interno di un internet point. L’uomo ha cercato di fuggire, ma gli agenti lo hanno bloccato e portato in questura, dove hanno verificato la sua identità grazie all’Afis, la banca dati delle impronte digitali, scoprendo che l’uomo era ricercato per il reato di spaccio di droga e doveva essere arrestato. Adesso si trova in carcere a Sabbione, dove sconterà la pena di 3 anni, 6 mesi e 17 giorni di reclusione.
14/8/2012 ore 13:21
Torna su