25/11/2020 ore 17:35
Molesta e minaccia la sua ex fidanzata, arrestato un ternano di 46 anni
L’ha perseguitata in tutti i modi, sin da giugno, quando cioè la loro relazione era terminata. Telefonate continue, minacce e insulti registrati sulla segreteria telefonica, pedinamenti, aggressioni verbali e persino minacce estese a colleghi e datori di lavoro della sua ex donna. L’uomo, un ternano di 46 anni, era riuscito a rendere impossibile la vita della sua ex fidanzata, che si era rivolta più volte alle forze dell’ordine con denunce e richieste di intervento delle volanti. L'uomo avrebbe addirittura preteso una somma di denaro pari a 1.900euro, dai titolari della ditta presso cui lavora la donna, asserendo che sarebbero stati il compenso per dei lavori che lui non avrebbe però mai realizzato. Ieri pomeriggio la donna si è nuovamente rivolta alla polizia per segnalare l’ennesimo massaggio di minaccia ricevuto dall'uomo sul suo cellulare. Gli agenti si sono portati sul luogo di lavoro della gioavne ed hanno notato l’auto dell’uomo parcheggiata nei presi. I poliziotti hanno iniziato una battuta nel quartiere, bloccando lo stalker mentre stava per recuperare l’auto. Gli agenti della Squadra Volante hanno verbalizzato anche le dichiarazioni di colleghi e datori di lavoro della giovane, che hanno confermato le ripetute minacce e l’assillante tentativo di estorsione ricevuti da loro. Dopo l’arresto, i poliziotti sono andati a casa dell’uomo per ritirargli le numerose armi di cui risultava legittimamente detentore come cacciatore e, in quella circostanza, hanno trovato nell’abitazione anche un fucile non denunciato né registrato nella banca dati delle forze dell’ordine. Al termine delle attività e sentito anche il magistrato di turno, il sostituto Elisabetta Massini, il 46enne è stato portato in carcere e dovrà rispondere, oltre che del reato di atti persecutori (stalking), anche di molestie, estorsione e detenzione illegale di armi.
10/8/2012 ore 14:38
Torna su