05/12/2020 ore 02:47
Perseguita la ex con telefonate e minacce, denunciato un 22enne
Una relazione che finisce, con l'uomo che non accetta che la sua ex abbia una nuova storia. A volte vicende come queste si concludono in tragedia, ma questa volta, grazie all’intervento della Polizia di Stato, l’ex fidanzato ha desistito dai suoi intenti. Il fatto è accaduto l'altra sera a Terni. Una donna si è rivolta al 113 per segnalare di essere vittima della persecuzione del suo ex compagno. La donna ha riferito agli agenti che l’uomo, dal quale si era separata da circa sei mesi, continuava a tempestarla di telefonate e sms di minaccia, con lo scopo di farle interrompere la relazione che ha instaurato con un’altra persona. Gli agenti hanno incontrato la donna e in quel mentre il suo ex l'ha chiamata al telefono. La donna ha attivato il viva voce permettendo ai poliziotti di ascoltare la telefonata, nel corso della quale l'uomo ribadiva alla sua ex di non aver alcuna intenzione di restituirle la macchina e che, anzi, piuttosto che farlo sarebbe stato pronto a distruggere il veicolo. I due hanno deciso di incontrarsi per parlare a voce, così quando l’uomo è arrivato all'appuntamento ha trovato anche i poliziotti. Alla fine questi hanno perquisito l’uomo e la macchina con la quale era arrivato. In tasca gli hanno trovato un coltello a serramanico e nel veicolo una mazzetta da muratore. Ricondotto alla calma, l’uomo, un 22enne di origini pugliesi ma residente a Terni, ha restituito l’auto alla ex fidanzata ed ha consegnato agli agenti i documenti del veicolo che aveva lasciato a casa. Anche il cellulare, che per tutto quel tempo era stato utilizzato per le telefonate e i messaggi di minaccia, è risultato di proprietà della donna e l’uomo, alla fine, ha restituito pure quello. La polizia ha denunciato il 22enne per minaccia, appropriazione indebita e possesso ingiustificato di armi e oggetti atti a offendere.
31/7/2012 ore 18:21
Torna su